Perdita dei dati: una guida su come minimizzare i rischi

Perdita dei dati: una guida su come minimizzare i rischi
5 Ottobre 2015 kinetica
Guide

Si può prevenire un recupero dati d’emergenza? Purtroppo no, gli hard disk, i dispositivi RAID e i server si bloccano ogni giorno per tantissime ragioni. Una statistica addirittura attesta che il 5,1 % di hard disk subisce guasti meccanici già durante il primo anno di utilizzo.

La soluzione quindi è cercare di minimizzare il rischio di rottura e la conseguente necessità di un recupero dati d’emergenza.

Eccovi alcuni consigli utili.

1) Tratta gli hard disk con molta cura

Non mettere il tuo portatile o la tua memoria esterna in posizioni pericolose, non farli cadere e, se stai viaggiando, usa gli appositi contenitori imbottiti per proteggerli.

 

2) Proteggi la tua rete dati

Mantenere aggiornato il software e i programmi che usi per la sicurezza è importantissimo perché non solo protegge i dati della tua azienda, ma anche i dati dei tuoi clienti.

 

3) Controlla che ci sia il clima adatto dove lavori con il tuo PC e nella stanza dei server

Il riscaldamento troppo alto o la polvere possono danneggiare i tuoi hard disk.

Se usi un computer domestico, la ventola in dotazione della macchina dovrebbe bastare a mantenere il clima adatto. Attenzione però, se il tuo PC resta acceso per molto tempo, o si trova all’interno di una stanza molto calda, potrebbe essere necessario un ulteriore raffreddamento.

Ricordati inoltre che anche la stanza dove sono i server deve mantenere un clima appropriato per evitare che si danneggino prima del tempo.

 

4) Quando un hard disk non si riavvia spegnilo immediatamente

Se il tuo hard disk fa uno strano rumore (produce cioè un ticchettio, cigolio o una sorta di fruscio), significa che c’è un guasto meccanico in corso. In questo caso spegnilo immediatamente e rivolgiti a un servizio professionale di recupero dati.

Se al contrario cerchi di riavviare il tuo hard disk o di recuperare i dati autonomamente, potresti causare un danno permanente e perdere i tuoi dati per sempre.

 

5) Cambia gli hard disk troppo vecchi

Con un uso ripetuto dell’hard disk le testine magnetiche possono usurarsi e causare un guasto meccanico del dispositivo.

L’ideale quindi è cambiare l’hard disk al primo segnale allarmante, come la presenza di file danneggiati o un tempo di avvio troppo lungo.

 

6) Usa sempre dispositivi configurati in modalità RAID 1 o più alta

Utilizzare dispositivi configurati in modalità RAID 1, o di livelli superiori, assicura che, in caso di guasto a un’unità, tu possa accedere ai dati attraverso i drive ridondanti e recuperarli immediatamente.

 

7) Fai un backup dei dati in differenti supporti

Fai un back up dei tuoi dati su diversi supporti e verifica successivamente che la copia sia andata a buon fine, così da essere sicuro di poter recuperare i tuoi dati all’emergenza.

Kinetica è il vostro partner per la sicurezza informatica

Per ridurre i rischi Kinetica può affiancarvi nella scelta e nella fornitura di un buon antivirus, controllare periodicamente i computer, fare corsi di formazione al personale.

Kinetica vende inoltre dispositivi interni ed esterni di memorizzazione e si occupa di recupero file, recupero dati, disaster recovery attraverso uno staff tecnico specializzato.

Contattateci per un’analisi specifica della vostra situazione.

Contatti

Per maggiori informazioni contattateci ai nostri abituali recapiti o mandate una mail a preventivi@kinetica.it.

Un piccolo glossario

Alcuni termini ti sono oscuri? Orientati meglio con il nostro piccolo glossario.

RAID (Redundant Array of Independent Disks): “Insieme Ridondante di Dischi Indipendenti”, cioè una tecnica di raggruppamento di più hard disk volta a salvare grandi quantità di dati e gestirli in modo sicuro. Il sistema operativo vede i RAID come una singola unità, indipendentemente da quanti hard disk contenga

Se ti piace l'articolo, metti un like!

Modulo contatti

Tutti i campi sono obbligatori.

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA, il suo utilizzo è soggetto alla Privacy Policy e ai termini di utilizzo.


    Accetto l’informativa privacy policy*.