Sicurezza informatica: in Italia aumentano le infezioni

Sicurezza informatica: in Italia aumentano le infezioni
23 maggio 2016 kinetica
News

Quanto è al sicuro il tuo computer? Secondo il SIR (Security Intelligence Report), lo studio rilasciato dalla Microsoft sulla sicurezza informatica nella seconda parte del 2015, in Italia la percentuale di infezione ai PC basati su piattaforma Windows è in aumento.

L'analisi

Per effettuare lo studio la Microsoft ha analizzato le statistiche relative all’utilizzo dei propri “programmi e servizi” di sicurezza e, grazie alla geo-localizzazione, le ha suddivise per paesi.

In particolare l’azienda americana ha controllato la percentuale di PC che sono stati infettati da uno dei tanti codici malevoli e il numero di computer, ogni 1000 macchine, che sono stati ripuliti con il tool gratuito Microsoft Software Removal Tool/MSRT.

I risultati

I risultati hanno evidenziato come Italia il numero dei PC infetti nel quarto trimestre del 2015 sia stato superiore alla media: si stima infatti che i sistemi ripuliti con MSRT siano 21,1 su 1000 nel nostro paese, contro i 16,9 su 1000 a livello mondiale.

I pericoli più diffusi in Italia

Il codice malevolo più diffuso? Nel quarto trimestre in testa c’è il “troijan” (6,1 per cento), seguito da “downloader e dropper”, “exploit” e “worm”.

Per quanto riguarda il sempre più pericoloso allarme ransomware, in Italia la famiglia più diffusa di malware è “JS/Axpergle”: il virus che grazie all’exploit kit Angler identifica le falle del sistema per attaccare il vostro PC, prendendo di mira principalmente il browser e le applicazioni accessibili tramite esso.

Kinetica è il vostro partner per la sicurezza informatica

Per ridurre i rischi Kinetica può:

  • proporvi un servizio di controllo del backup, indispensabile per recuperare i dati nel caso in cui l’attacco informatico abbia successo;
  • affiancarvi nella scelta e nella fornitura di un buon antivirus, un firewall e ulteriori sistemi di sicurezza e controllo periodico del computer;
  • formare il personale sui comportamenti da tenere per minimizzare il rischio di contrarre questi pericolosi software maligni.

Contatti

Per maggiori informazioni contattateci ai nostri abituali recapiti o mandate una mail a preventivi@kinetica.it.

Se ti piace l'articolo, metti un like!

Modulo contatti

Tutti i campi sono obbligatori.

captcha


Accetto l’informativa privacy*.