Come eravamo

Game Boy: un "ragazzo" da gioco

04 marzo 2016

Anche tu giocavi col Game Boy? La famosissima console portatile della Nintendo che negli anni '90 rappresentò una rivoluzione nel mondo dei videogiochi.

Sebbene infatti i concorrenti dell'epoca, il Game Gear, l'Atari Lynx e la TurboExpress, fossero tecnologicamente superiori, il Game Boy era meno costoso, più leggero, comodamente tascabile e con una maggiore durata delle batterie. Tutto ciò ne decretò l'enorme successo.

La storia

Il primo Game Boy fu progettato da un team interno alla Nintendo, capeggiato da Gunpei Yokoi, e fu rilasciato in Giappone il 21 aprile del 1989. Nell'agosto dello stesso anno arrivò negli Stati Uniti e il 28 settembre del 1990 il Game Boy fu commercializzato anche in Europa.

In Italia la console è stata distribuita prima dalla Mattel e quindi dalla Giochi Preziosi con il marchio di GiG Electronics.

Nel 1996 e nel 1998 furono sviluppate due riedizioni del Game Boy, il Game Boy Pocket e Game Boy Light (distribuito solo in Giappone).

Le caratteristiche

Il Game Boy era alimentato da batterie stilo, che assicuravano 36 ore di gioco, e caratterizzato da un piccolo schermo integrato a cristalli liquidi con tonalità di grigio su sfondo verde.

I comandi erano costituiti da una croce direzionale, dai pulsanti viola "A" e "B" e dai tasti "select" e "start".

I giochi erano contenuti all'interno di piccole cartucce, delle dimensioni di 5,8 cm x 6,5 cm, che contenevano su di un lato una fessura con la porta hardware per essere collegate alla console.

Il gioco che reso il Game Boy popolare in tutto il mondo è stato il famosissimo "Tetris" seguito da videogiochi come Arkanoid, Bubble Bobble, Super Mario, Metal Slug, Rayman, Crash, Mortal Kombat, Pac-Man, Slam Dunk, Dragon Ball, Yu-Gi-Oh, Pokemon, Fifa, e molti altri.

Il Game Boy è stata una delle console più longeve, pensate infatti che è uscita dal commercio solo nel 2003, 14 anni dopo il rilascio!

Le caratteristiche

Il Game Boy era alimentato da batterie stilo, che assicuravano 36 ore di gioco, e caratterizzato da un piccolo schermo integrato a cristalli liquidi con tonalità di grigio su sfondo verde.

I comandi erano costituiti da una croce direzionale, dai pulsanti viola "A" e "B" e dai tasti "select" e "start".

I giochi erano contenuti all'interno di piccole cartucce, delle dimensioni di 5,8 cm x 6,5 cm, che contenevano su di un lato una fessura con la porta hardware per essere collegate alla console.

Il gioco che reso il Game Boy popolare in tutto il mondo è stato il famosissimo "Tetris" seguito da videogiochi come Arkanoid, Bubble Bobble, Super Mario, Metal Slug, Rayman, Crash, Mortal Kombat, Pac-Man, Slam Dunk, Dragon Ball, Yu-Gi-Oh, Pokemon, Fifa, e molti altri.

Il Game Boy è stata una delle console più longeve, pensate infatti che è uscita dal commercio solo nel 2003, 14 anni dopo il rilascio!

Game Boy per la musica elettronica

Oggi però il Game Boy non è sparito ma, da console dedicata ai video game, grazie a software come Littyle Sound DJ, Nanoloop o Pixelh8 Music Tech è diventato uno strumento per comporre musica elettronica.

Si tratta del genere chiamato Chiptune, cioè brani musicali realizzati attraverso chip sonori di un computer o di una console.

Vuoi saperne di più?

Se vuoi approfondire la storia del Game Boy e fare un nostalgico tuffo nel passato ti consigliamo questo approfondimento:

Wikipedia – Game Boy

Per eventuali richieste potete contattarci via email ad uno degli indirizzi di questa pagina oppure compilare il modulo sottostante. Sarà nostra cura rispondervi al più presto.


Per informazioni:


kinetica@kinetica.it


Tel +39 051.3140699



Dal lunedì al venerdì: 9:00-13:00 - 14:00-18:00

Sabato e domenica: chiuso

Accesso kinetica

area clienti

Home

accesso MailUp

note legali     credits     privacy policy     cookie policy     P.IVA IT02105531202