Come eravamo

Console 3DO: a volte la potenza non è tutto…

22 aprile 2016

Ti ricordi del 3DO? La console ideata da Trip Hawkins, fondatore della Electronics Arts, presentata nel 1993 e prodotta prima dalla Panasonic e poi dalla LG, dalla Sanyo, dalla Goldstar e dalla Creative.

Il progetto

La console si proponeva come una vera novità grazie ai 32 bit, al tempo Nintendo e Sega erano a 16 bit, e il nuovo supporto CD che doveva sostenere la grafica 3D e soprattutto riprodurre filmati in Full Motion Video simili a dei veri e propri film.

Le caratteristiche tecniche davvero spettacolari, come il microprocessore ad alta velocità o la possibilità di visualizzare tantissimi colori sullo schermo, rendevano la console nettamente superiore a tutti i concorrenti dell'epoca.

Inoltre quando il 3DO nel 1993 venne ufficialmente distribuito si presentò con un pacchetto di videogiochi come Gex, Alone in the Dark, Super Street Fighter 2, Samurai Shodown e Puzzle Bobble.

I motivi del fallimento

Tutto ciò faceva presagire un sicuro successo, eppure il 3DO è stato uno dei più grandi flop nel campo dei videogame: non solo ebbe una vita brevissima ma collezionò continui insuccessi.

Perché?

Fra le cause principali ci fu sicuramente il prezzo: 700 dollari, un costo davvero eccessivo che spinse molti appassionati ad optare per console meno potenti ma decisamente più economiche.

Il mondo dei videogames dell'epoca stava poi per assistere all'arrivo di due veri giganti come la Playstation della Sony e il Sega Saturn che non solo avevano un prezzo più accessibile, ma anche un numero di giochi molto maggiore di quello offerto dal 3DO.

Altri problemi furono la scarsa compatibilità dei giochi, che di per se non erano comunque considerati all'altezza della potenza della console, e i frequenti mini video in Full Motion che infastidivano il pubblico.

La fine

La produzione della console cessò nel 1996, dopo soli 3 anni dalla sua uscita, e "The 3DO Company" decise di puntare tutto sui videogiochi, ma gli insuccessi continuarono fino a portare al totale fallimento della società nel 2003.

Vuoi saperne di più?

Se vuoi approfondire la storia del 3DO e fare un nostalgico tuffo nel passato ti consigliamo questo approfondimento:

Wikipedia – 3DO

Per eventuali richieste potete contattarci via email ad uno degli indirizzi di questa pagina oppure compilare il modulo sottostante. Sarà nostra cura rispondervi al più presto.


Per informazioni:


kinetica@kinetica.it


Tel +39 051.3140699



Dal lunedì al venerdì: 9:00-13:00 - 14:00-18:00

Sabato e domenica: chiuso

Accesso kinetica

area clienti

Home

accesso MailUp

note legali     credits     privacy policy     cookie policy     P.IVA IT02105531202