News

2016: in aumento gli attacchi informatici a cloud, automotive, e dispositivi indossabili

21 dicembre 2015

Quanto sono protetti i tuoi dispositivi in rete? Il report della società Intel Security ha sottolineato come nel 2016 ci sarà un incremento degli attacchi informatici mirati al furto dei dati.

In particolare aumenteranno proprio i ransonware, cioè i malware che criptano i tuoi dati per poi chiederti un riscatto in denaro per sbloccarli, che attaccheranno non solo i PC ma anche smartphone, tablet e dispositivi indossabili.

Proprio questi ultimi infatti, anche se hanno una capacità di memoria molto limitata, vengono sempre più presi di mira dal cybercrime per compromettere smartphone ed affini utilizzati per gestirli.

A tal proposito Intel Security prevede che il settore informatico si impegnerà sempre di più nel "… proteggere le potenziali superfici di attacco come il kernel del sistema operativo, le reti e i software Wi-Fi, le interfacce utente, la memoria, i file locali e i sistemi di storage, le macchine virtuali, le applicazioni web, i sistemi per il controllo degli accessi e i software di sicurezza".

I servizi cloud

In pericolo anche i servizi cloud che nel 2016 entreranno nel mirino della criminalità informatica.

I malintenzionati infatti, secondo Intel Security, potrebbero approfittare delle deboli forme di sicurezza dei servizi cloud che oggi "… sono diventati depositari di una quantità crescente di informazioni commerciali riservate e che, se sfruttati, potrebbero compromettere la strategia organizzativa aziendale, le strategie di vendita della società, le innovazioni previste, i dati finanziari, i piani di acquisizione e cessione, i dati relativi ai dipendenti e altre informazioni preziose".

Il settore dell'automotive

In pericolo anche l'industria automobilistica per quanto riguarda le vetture dotate di connessione al web e a dispositivi mobili come tablet, smartphone, pc e portatili.

A tal proposito, sempre secondo il rapporto della Intel Security, le aziende che operano nella sicurezza e le case automobilistiche collaboreranno "…per proteggere le numerose superfici di attacco, come le unità di controllo del motore per i sistemi di accesso del veicolo, le unità di controllo di motore e trasmissione, il sistema avanzato di assistenza alla guida, i sistemi di chiave a distanza, i sistemi di accesso passivo senza chiave, il ricevitore V2X, le porte USB, l'accesso diagnostico OBD, le applicazioni di collegamento remoto e l'accesso via smartphone.".

Continueranno poi gli attacchi verso tutti i tipi di hardware e firmware, cresceranno il numero di furti di dati personali, username e password, e gli strumenti per renderli possibili.

La sicurezza informatica nelle aziende

A livello aziendale ci sarà un miglioramento nella sicurezza informatica attraverso l'utilizzo di nuove tecnologie e di personale sempre più esperto. Tutto ciò porterà, continua Intel Security, a concentrare gli attacchi verso i meno sicuri sistemi personali dei dipendenti per riuscire così a raggiungere le reti aziendali.

Un'altra sostanziale novità sarà la violazione furtiva di sistemi e dati, ci saranno cioè attacchi mirati al sequestro e alla modifica delle transazioni a favore dei malintenzionati: potrebbe ad esempio essere modificata l'impostazione di deposito dello stipendio di un dipendente, che verrebbe così versato su di un altro conto gestito dai pirati informatici.

L'aumento di tutte queste minacce porterà, conclude Intel Security, a una condivisione di informazioni sulle minacce fra imprese, fornitori di sicurezza e governi: "Lo sviluppo delle best practice in questo settore accelererà, e saranno identificati nuovi metodi di misurazione per quantificare il miglioramento della protezione, e si rafforzerà la cooperazione tra i fornitori del settore per la condivisione dell'intelligence delle minacce".

Kinetica è il vostro partner per la sicurezza informatica

Per ridurre i rischi Kinetica può:

  • proporvi un servizio di controllo del backup, indispensabile per recuperare i dati nel caso in cui l'attacco informatico abbia successo;
  • affiancarvi nella scelta e nella fornitura di un buon antivirus, un firewall e ulteriori sistemi di sicurezza e controllo periodico del computer;
  • formare il personale sui comportamenti da tenere per minimizzare il rischio di contrarre questi pericolosi software maligni.

 

Contatti

Per maggiori informazioni contattateci ai nostri abituali recapiti o mandate una mail a preventivi@kinetica.it.

Per eventuali richieste potete contattarci via email ad uno degli indirizzi di questa pagina oppure compilare il modulo sottostante. Sarà nostra cura rispondervi al più presto.


Per informazioni:


kinetica@kinetica.it


Tel +39 051.3140699



Dal lunedì al venerdì: 9:00-13:00 - 14:00-18:00

Sabato e domenica: chiuso

Accesso kinetica

area clienti

Home

accesso MailUp

note legali     credits     privacy policy     cookie policy     P.IVA IT02105531202